La scelta a favore degli investimenti ESG non è mai stata così facile

Gli investimenti in Environmental, Social and Governance (ESG) non sono più le strategie di nicchia che erano un decennio fa. Oggi c’è un maggior apprezzamento e più consapevolezza per le questioni ESG, come il riscaldamento globale, gli sconvolgimenti sociali e la corruzione aziendale.

In effetti, scegliere di investire in ESG non è mai stato così corretto, e lo dimostrano i cambiamenti climatici avvenuti per esempio durante questa ultima estate. Gli agricoltori di tutta l’Europa settentrionale e centrale, dai Paesi Bassi alla Bielorussia, hanno dovuto affrontare la rovina delle colture e il dissesto a seguito dell’ondata di calore e di siccità più intense negli ultimi anni.

Considerate anche le conseguenze economiche dell’uragano Florence sugli assicuratori, sul settore immobiliare e sulle imprese locali, soprattutto nel momento in cui ci si è resi conto che Florence è stato il risultato del riscaldamento globale.

C’è anche un corposo numero di ricerche che mostra che le strategie focalizzate sull’ESG possono creare valore aggiunto nel lungo termine. L’effetto combinato ha significato un rinnovato interesse in questo settore tra gli investitori di tutto il mondo.

Guarda il video di Jens Peers, Global CIO Equities e Fixed Income della divisione Mirova US di Ostrum US

Leggi l’articolo “Un mondo in transizione? Un mondo di opportunità” 

Sei un investitore attento al clima?

Dopo l’importante accordo di Parigi (COP21) nel dicembre 2015, le principali istituzioni di tutto il mondo hanno cercato di comprendere più chiaramente il legame tra i loro portafogli di investimento e il cambiamento climatico.

Tuttavia, misurare l’impronta al carbonio di un portafoglio di investimenti è rimasta una scienza inesatta. Semplicemente, non è stato trovato un modo accurato per valutare gli impatti climatici negativi o positivi che le aziende, o la catena di stakeholder del modello di business, possono avere.

Insoddisfatta dei metodi esistenti, Mirova – societa di gestione del gruppo Natixis Investment Managers specializzata nell’investimento responsabile – ha deciso di collaborare con il suo team di esperti per sviluppare una metodologia innovativa che sia in grado di calcolare sia le emissioni indotte che quelle evitate nel corso del life-cycle. Questi dati vengono quindi tradotti in un indicatore di scenario climatico a livello di portafoglio, che aiuta la società a comprendere gli impatti relativi delle proprie strategie e fornisce una tabella di marcia per riorientare gli investimenti.

La ricerca di Mirova ha scoperto che, per prima cosa, gli indici economici europei o mondiali, come l’MSCI World o lo Stoxx 600, semplicemente non sono allineati con le attuali esigenze in fatto di cambiamenti climatici. In realtà, la maggior parte degli indici delineano scenari economici con un impatto climatico tra 4,5°C – 5,5°C, e che quindi devono essere adattati per rappresentare uno scenario in linea con i target del prossimo futuro.

I settori più esposti ai cambiamenti climatici (energia, risorse, edifici e mobilità) costituiscono una parte sostanziale dei principali indici. Le grandi aziende in questi settori devono ancora sviluppare delle soluzioni innovative necessarie per compensare la loro presenza e il loro contributo all’economia dipendente dal combustibile fossile.

Di conseguenza, anche i fondi passivi sono in linea con la “vecchia” economia e non la stanno ribilanciando con una “nuova” economia a basse emissioni di carbonio. Quindi ci vorrà molto tempo prima che gli indici si allineino con un target di 2°C.

In breve, gli investitori attenti al clima non possono permettersi semplicemente di replicare gli indici principali se vogliono ridurre il loro impatto ambientale e migliorare il loro contributo alla transizione energetica. Le strategie di investimento di gestione attiva attente ai cambiamenti climatici sono le uniche adatte per un mondo a 2°C.

La transizione verso un futuro sostenibile

Gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite – e le partnership che ha promosso – offrono una tabella di marcia per rispondere ad alcune delle principali transizioni del mondo di oggi. Sono una fonte di ispirazione per i programmi pubblici e le politiche di tutti i firmatari e possono essere citati nelle strategie di sostenibilità di aziende e investitori.

Questi articoli hanno solo scopo informativo e non intendono fornire consigli d’investimento. Le opinioni e le previsioni qui contenute si riferiscono alle date indicate e possono variare in base all’evoluzione del mercato e di altre condizioni. Non vi è garanzia che la situazione evolverà secondo queste previsioni e i risultati reali potrebbero quindi differire da quanto prospettato.

PRIMA DELL’ADESIONE LEGGERE IL PROSPETTO E IL KIID DISPONIBILI PRESSO I COLLOCATORI.

Natixis Investment Managers è la società capogruppo di una serie di società specializzate nella gestione e distribuzione a livello mondiale. Il presente materiale è fornito da Natixis Investment Mangers S.A. società di diritto lussemburghese, o dalla propria succursale Natixis Investment Managers S.A. Succursale Italiana con sede in Via Larga, 2 – 20122, Milano (Tel 800 131 866).

Scroll Up